Motti famosi

Iscriviti al mio canale Youtube
Seguimi sulla mia Fanpage

motti-famosi

Abbiamo preparato per voi una raccolta di motti famosi.

Troverete di seguito una ricca lista di slogan che hanno tracciato la storia dell’Italia e non: slogan e motti femministi, politici, religiosi e pubblicitari che sono entrati imponenti nelle case di tutti e che riguardano un po’ la vita e la morale in generale. Su alcuni punti sarete d’accordo, su altri un po’ meno, fatto sta che le personalità che hanno dato vita a questi motti hanno portato un bel po’ di acqua al loro mulino, mettendo d’accordo una cifra prosperosa di persone (basti pensare agli slogan fascisti). Siamo ansiosi di presentarvi la nostra accurata e interessante selezione dei migliori

 

Motti famosi

  • Tremate, tremate, le streghe son tornate! (slogan femminista degli anni 70).
  • Non portate i vostri organi in paradiso, lì non servono.
  • La speranza è il sogno di chi è sveglio.
  • Miliardi di persone diverse, una sola razza: quella umana. (Slogan contro il razzismo).
  • Le persone vere indossano pellicce false. (Slogan animalista contro le pellicce).
  • Credere, obbedire, combattere. (Slogan fascista).
  • La vita è un’enorme tela: rovescia su di essa tutti i colori che puoi.
  • Colpirne uno per educarne cento.
  • La vita non ha l’obbligo di darci quello che ci aspettiamo.
  • Meglio morto che rosso. (Slogan anticomunista).
  • La vita è bella, guida sicuro. (Slogan per la sicurezza stradale).
  • La vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri.
  • Non piangere perché è finita, sorridi perché è accaduto.
  • Ci sono più cose in cielo e in terra che non ne sogni la tua filosofia.
  • La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.
  • E’ meglio perdere un minuto della vita che perdere la vita in un minuto. (Slogan per la sicurezza stradale).
  • La religione è l’oppio del popolo.
  • La ricompensa per una cosa ben fatta è averla fatta.
  • Un diamante è per sempre. (Slogan della società di estrazione di diamanti De Beers).
  • La vita può essere capita solo all’indietro, ma va vissuta in avanti.
  • La virtù non ha padroni: quanto più ciascuno la onora, tanto più ne avrà.
  • Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi.
  • Hasta la victoria siempre – Fino alla vittoria sempre. (Frase attribuita a Ernesto Che Guevara e slogan politico della sinistra rivoluzionaria).
  • Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
  • Cos’è la giovinezza? Un sogno. Cos’è l’amore? Il contenuto del sogno.
  • Non è grande chi ha bisogno di farti sentire piccolo. (Slogan contro il bullismo).
  • Se il destino è contro di noi, peggio per lui.  (Motto del Primo Reggimento dei Carabinieri paracadutisti “Tuscania”).
  • Non si desidera ciò che è facile ottenere.
  • Contro i sensi vietati, le strade del possibile. (Slogan del sessantotto).
  • Niente è impossibile.
  • Se non cambierà, non lotta dura sarà! (Slogan del sessantotto italiano mutuato dal più famoso francese).
  • E’ più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.
  • Liberté – Egalité – Fraternité. (Motto della rivoluzione francese).
  • La cattiva notizia è che dio non esiste. Quella buona, è che non ne hai bisogno. (Slogan dell’Unione degli Atei e degli Agnostici razionalisti).
  • Il cuore ha ragioni che la ragione non conosce.
  • La vita è per il 10% cosa ti accade e per il 90% come reagisci.
  • La fantasia distruggerà il potere ed una risata vi seppellirà! (slogan del sessantotto, già motto anarchico di fine ‘800, apparso per la prima volta in Italia sui muri della facoltà di Lettere dell’Università di Roma e poi divenuto motto del movimento del 1977).
  • E’ meglio accendere una piccola candela che maledire l’oscurità.
  • L’unico vero fallimento nella vita è non agire in coerenza con i propri valori.
  • L’utero è mio e lo gestisco io! (Slogan femminista, anni Settanta).
  • “Diamo l’assalto al cielo. (Motto del sessantotto parigino).
  • Il potere, deve essere operaio! (Slogan del movimento operaio).
  • L’uso migliore della vita è di spenderla per qualcosa che duri più della vita stessa.
  • Il diavolo è un ottimista se crede di poter peggiorare gli uomini.
  • Il padrone ha bisogno di te, tu non hai bisogno di lui. (Slogan del sessantotto).
  • Col dito, col dito, orgasmo garantito! (Slogan femminista, anni Settanta).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *