Frasi sulla polizia

Ecco una lista di frasi sulla polizia.

La polizia è un organo del potere esecutivo dello Stato con il quale si mira a garantire la rimozione di attività illegali e criminali che possono, in qualche modo, ostacolare una convivenza sociale tranquilla e disciplinata. Essa è di fondamentale importanza poiché garantisce un ordine pubblico, la sicurezza e la difesa dei più deboli, favorendo gli interessi della convivenza civile e pacata.

Abbiamo preparato per voi una lista di frasi sulla polizia, citazioni, pensieri e punti di vista, spesso contrastanti, di diverse personalità che in sostanza mettono in evidenza alcuni pensieri generali di gente comune. Ve le presentiamo. Ecco a voi la nostra raccolta di

Frasi sulla polizia

  • I poliziotti non dicono mai addio. Sperano sempre di rivederti fra gli indiziati.
  • La polizia inventa più di quanto scopra.
  • Uno stato poliziesco “efficiente” non ha bisogno di polizia.
  • Il fatto più importante è che ogni poliziotto sa che, se i governi cambiano, la polizia resta.
  • Qui in America tutti sono armati: la gente e la polizia. Se commetti un crimine senti: “Fermo o sparo!” e non sai chi l’ha detto. Ma pensate all’Inghilterra… La polizia non ha armi, e neanche la gente, così capita di sentire: “Stop! Oppure dico di nuovo stop!”.
  • Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il fucile, quello con la pistola è un uomo morto.
  • I funzionari di polizia si divertono a parlare in gergo, come i bambini della quinta elementare.
  • Una volta il mio unico desiderio era di diventare funzionario di polizia, mi sembrava un compito adatto per la mia testa insonne e intrigante. Credevo che tra i criminali vi fosse gente con cui lottare, ragazzi intelligenti, forti, astuti. Più tardi ho capito che è stato un bene non esserlo diventato, perché la maggior parte degli affari di polizia si riduce a cose misere e meschine — non crimini e delinquenti matricolati. Si tratta di quattro soldi e di poveri diavoli.
  • Duemila anni di cristianità e che abbiamo ottenuto? poliziotti che cercano di tener insieme una merda che va in putrefazione, e che altro? guerre a non finire, bombardamenti, grassatori per le strade, rapine, gente accoltellata, tanti pazzi che ne hai perduto il tonto, non ci fai più caso lasci che vadano in scorribanda per le strade, in divisa poliziotti oppure no.
  • Bene, allora hai rispettato la prima regola di un bravo poliziotto: assicurati, quando hai finito il turno, di tornare a casa vivo. Fine della lezione.
  • Eccellere nelle funzioni di polizia è il migliore (forse l’unico) fattore che i governi statali possono mettere sul piatto della bilancia per indurre un capitale avvezzo al nomadismo a investire nel benessere dei propri sudditi; ed è quindi la via più breve che conduce alla prosperità economica del paese, e che dobbiamo sperare generi sensazioni di «benessere» tra gli elettori – a ciò indotti dalle pubbliche dimostrazioni di polizia e di prodezza dello stato.
  • Nessuna polizia può proteggere della gente che non vuole essere protetta.
  • Qualunque poliziotto è ossessionato da almeno un caso rimasto irrisolto.
  • Dire: ho più simpatia per questo regime che per quell’altro significa fluttuare nel vago; più esatto sarebbe affermare: preferisco questa polizia a quell’altra.
  • In un poliziotto io considero prima di tutto che c’è un uomo che merita rispetto. Ma vedo anche la funzione: uno che dispone di un potere, che porta un’arma e che ha quasi il diritto di vita e di morte sugli altri. Noi cittadini deleghiamo questa funzione: abbiamo dunque il dovere di controllarla.
  • La gente normale vuole che la polizia risolva i problemi, ma non pensa ai rischi quotidiani che ogni poliziotto corre. Inoltre, nonostante i suoi componenti non percepiscano stipendi molto alti, io penso che la stragrande maggioranza della polizia sia onesta.
  • L’assioma “Un uomo onesto non ha nulla da temere dalla polizia” è attualmente al riesame da parte della Corte d’Appello degli Assiomi.
  • Lo scandalo comincia quando la polizia vi mette fine.
  • Noi finiamo col somigliarci, noi poliziotti coi delinquenti. Nelle parole, nelle abitudini… qualche volta perfino nei gesti.
  • Mai ci saranno abbastanza poliziotti per seguire tutti i sospetti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *