Frasi e aforismi sulla religione

Iscriviti al canale Youtube di Mauro Pepe

frasi e aforismi sulla religione, l'ulti tabù a essere infranto E adesso andiamo un po’ a toccare i fili dell’alta tensione. Perché? Perché andremo un po’ a vedere alcune frasi e aforismi sulla religione.

Tutti più o meno ne hanno una, e rappresenta, per ciò che concerne l’apertura verso gli altri l’Ultimo Tabù.

Sono state livellate differenze razziali,di censo, tribali anche; si son superate vecchie faide, ma provate un po’ a vedere con quale rito bisognerebbe officiare un matrimonio tra un musulmano e una indù.
A proposito di queste nuove coppie andate a vedere frasi e aforismi sulla religione.

O sull’educazione religiosa da dare alla prole.

Provateci e vedrete le persone regredire a quando conversavamo nelle caverne intorno a un falò, oppure quando la giustizia seguiva la primeva regola: quella del più forte. Sono sicuro che troverete illuminati (e aspettiamo contribuiti e commenti) alcune delle seguenti

Frasi e aforismi sulla religione

  • La religione è l’oppio dei popoli. Marx
  • E’ l’ultimo tabù da infrangere nella comprensione e nell’apertura verso l’altro. Massimo Bencivenga
  • Ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare di religione o di credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, e sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo nell’insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell’osservanza dei riti.
    (Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Art. 18, 1948)
  • Il comportamento etico di un uomo dovrebbe essere effettivamente basato sulla simpatia, educazione e legami sociali; non è necessaria alcuna base religiosa. L’uomo sarebbe davvero messo male se dovesse essere trattenuto dalla paura della punizione e dalla speranza di una ricompensa dopo la morte. Einstein
  • Chi pensa che la religione non debba avere nulla a che fare con la politica, non ha capito nulla né della religione né della politica. Gandhi
  • Se un uomo seguisse, oggi, gli insegnamenti del Vecchio Testamento, sarebbe un criminale. Se seguisse rigorosamente gli insegnamenti del Nuovo, sarebbe un folle. Ingersoll
  • Togli alla chiesa il miracoloso, il soprannaturale, l’incomprensibile, l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo, e non rimane nient’altro che un vuoto. Ingersoll
  • Ho curato molte centinaia di malati di mente. Tra quelli d’età superiore ai 35 anni, non ce n’è stato neppure uno il cui problema, in ultima analisi, non fosse quello di scoprire un senso religioso nella vita. Jung
  • Giordano Bruno sostenne l’inutilità di tutte le religioni e che Dio è presente nel mondo. Keplero
  • Dio non ha una religione. Gandhi
  • Un mito è una religione in cui nessuno crede più. K. Feibleman
  • La fede comincia là dove la religione finisce. Kierkegaard
  • Inferno cristiano: fuoco. Inferno pagano: fuoco. Inferno maomettano: fuoco. Inferno indù: fiamme. A credere alle religioni, Dio è un rosticciere. Hugo
  • La religione è ciò che trattiene i poveri dall’assassinare i ricchi. Bonaparte
  • Non esitiamo a dire che un bambino è cristiano o che è musulmano, quando in realtà sono troppo piccoli per comprendere argomenti del genere. Eppure non ci sogneremmo mai di dire che un bambino è keynesiano o marxista. Con la religione, invece, si fa un’eccezione. Dawkins
  • La religione va bene negli ospedali. Dio gode di una certa popolarità in posti del genere. Bukowski
  • Se i triangoli avessero un Dio, esso avrebbe tre lati. Proverbio Yiddish
  • In quel periodo uscivo con una ragazza e dovevamo sposarci, ma c’era un conflitto religioso. Lei era atea e io agnostico. Non sapevamo senza quale religione educare i figli. Allen
  • Ogni religione altrui oscilla tra il ridicolo e il diabolico. Dávila
  • Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato. Karr
  • Volete credere alla religione? Non leggete i libri che la provano. Volete rispettarla? Non guardate a coloro che la predicano. de La Beaumelle
  • Gli uomini disprezzano la religione; la odiano, e hanno paura che sia vera. Per guarire da tutto questo, bisogna incominciare a dimostrare che la religione non è affatto contraria alla ragione, che è degna di venerazione, bisogna portare ad averne rispetto; poi, bisogna renderla amabile; fare desiderare dai buoni che essa sia vera; e poi dimostrare che è vera. Pascal
  • La credenza in una forza invisibile non ufficialmente riconosciuta si dice superstizione. Se invece c’è il riconoscimento ufficiale, la chiamano religione. Hobbes
  • Dove finisce la conoscenza, ha inizio la religione. Disraeli
  • La scienza senza la religione è zoppa. La religione senza la scienza è cieca. Einstein
  • La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l’oppio dei popoli. Marx
  • Un uomo senza religione è come un pesce senza bicicletta. Escala
  • E’ prova di una buona religione se si può fare battute su di essa. Chesterton
  • Ho trovato Dio nelle pozzanghere d’acqua, nel profumo del caprifoglio, nella purezza di certi libri e persino in certi atei. Non l’ho quasi mai trovato presso coloro il cui mestiere consiste nel parlarne. Bobin
  • E’ senza dubbio vero che la religione è stata lo psichiatra del mondo nel corso dei secoli. Menninger
  • La filosofia è una domanda a cui nessuno può rispondere. La religione è una risposta a cui nessuno può porre la domanda.
  • Le superstizioni sono la vera religione del popolo, mica il cattolicesimo o l’islamismo! Busi
  • Mi sarebbe piaciuto conoscere un pianeta senza storia, senza religione, senza filosofia. Sarebbe stata una esperienza unica. Barajas
  • La religione non spiega nulla, complica tutto. Dávila
  • Tutte le religioni sono uguali: la religione è essenzialmente senso di colpa, con festività diverse. Ladman
  • La Chiesa cattolica è strepitosa: è riuscita a convincerci che esiste un Dio caritatevole, misericordioso, che ha creato il cielo e la terra, che ci ama, ci vuole vicino a lui, è onnipotente, e ha bisogno di soldi. Carlin
  • La mia religione consiste in una umile ammirazione dello spirito superiore e infinito il quale si rivela nei dettagli minuti che riusciamo a percepire con le nostre menti fragili e deboli. Ecco la mia idea di Dio, la convinzione profondamente emotiva della presenza di una razionalità suprema che si rivela nell’universo incomprensibile. Einstein
  • La religione è considerata dalla gente comune come vera, dai sapienti come falsa, e dai governanti come utile. Seneca
  • È più facile morire per una religione che viverla assolutamente. Borges
  • Guardiamo alle religioni come alle mille foglie di un albero, ci sembrano tutte differenti, ma tutte riconducono a uno stesso tronco. Gandhi
  • La religione è un’illusione, corrisponde, secondo un’impostazione classicamente illuministica, al trattenersi dell’umanità in una condizione di minorità: in una condizione infantile di un umano che continua a delegare ad altri – alla figura paterna (ma anche materna) del Dio – il possibile soddisfacimento dei propri bisogni, anziché approdare alla maturità adulta dell’autonomia umana, ovvero la gestione, responsabile in prima persona, dei propri bisogni. Freud

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *