Frasi da stronze

Ecco una lista di frasi di stronze.

Ognuno di noi ha un lato diabolico e un po’ stronzetto, possiamo ammetterlo senza problemi. C’è chi si impegna a celarlo e lo fa emergere soltanto in casi estremi e chi, invece, lo è spudoratamente e non perde occasione di mostrarsi in queste vesti. Eppure non tutti meritano determinati comportamenti, sta a noi ponderare e pesare la situazione, valutare se è il caso o no di essere stronzi o meno.

Se doveste averne bisogno, se la situazione richiede di essere stronzi e mostrare il proprio lato da scaricatore di porto, allora ben venga la lista di frasi che abbiamo preparato per voi oggi! Sono frasi da stronze, da utilizzare e sfoggiare solo in casi di necessità perché la reazione dall’altra parte potrebbe non essere tranquilla. Se non vi interessa, allora sbizzarritevi! Vi presentiamo la nostra raccolta di

Frasi da stronze

  • Quando morirò seppellitemi sottosopra, così il mondo potrà baciarmi il culo.
  • E’ un peccato che non ti abbiano insegnato come si tratta una donna, per fortuna a me hanno insegnato come si tratta un coglione.
  • Mi affascina solo chi sa stupire. Tutto il resto è noia.
  • Non per vantarmi, ma a volte sono pure peggio.
  • Fatti tassare il ritardo mentale, è l’unico modo per uscire dalla crisi.
  • Ho un debole per le persone che restano. Lontano da me. A casa loro. Senza rompere i coglioni.
  • Tranquille, a Settembre ritorna e vi dirà che vi ama ancora.
  • Certe persone non le incontri per caso, le incontri per sfiga.
  • Gli opposti si attraggono, ecco perché io attiro solo i coglioni.
  • Più che un “mi piace”, ti metterei un “mi dispiace”.
  • Ma non eri stitico? E allora perché stai a cagare il cazzo?!
  • Prova a dire “calmati” ad una donna arrabbiata. Provaci. Peccato che non potrai raccontarci come è andata.
  • Ti stimo così tanto che ti applaudirei per ore. Con la tua testa in mezzo. E due mattoni in mano.
  • C’era una volta la mia pazienza che se ne andò a fanculo e lasciò spazio al mio istinto omicida.
  • Ti auguro dieci minuti di intelligenza per capire quanto sei idiota.
  • Se il tuo ex ti dice: “non troverai mai nessuno come me”, rispondigli: “l’idea è quella!”.
  • Sindrome dell’ape: persone che si credono regine, ma sono solo insetti.
  • Stai a vedere che alla fine mi ritroverò a ringraziare il mio carattere di merda per tutta la selezione naturale che ho fatto nel tempo.
  • Vi ho lasciato solo quello che non ho mai voluto.
  • Davvero, vorrei parlarti, ma mi dispiace, non so abbaiare.
  • Scusa, ma per mettermi in contatto con il tuo cervello ci sono fasce orarie o bisogna comporre il numero verde?
  • Potevi valerne la pena, ma hai preferito farla.
  • Certa gente prima di parlare dovrebbe contare fino a quando muore.
  • Il vaffanculo non è una parolaccia, è uno spostamento da moto a luogo.
  • Se l’universo intero ci ha fatto incontrare è per farmi bestemmiare.
  • Non ti prendo a schiaffi solo perché la merda schizza.
  • Se ti do fastidio, dimmelo che continuo.
  • Tieni alta la testa e il tuo dito medio ancora di più.
  • Ti vorrei dare una piccola traccia sul perché ti evito accuratamente: inizia con M e finisce con “Istaisuicoglioni”.
  • Fatevi crescere le palle, non solo la barba.
  • Se il cervello è l’arma più potente, tu sei pacifista.
  • Sottozero non è la temperatura, ma il tuo quoziente intellettivo.
  • Ti auguro di essere lasciato il giorno in cui ti tatui il nome della tua ragazza.
  • Apri le gambe con la stessa facilità in cui un cinese apre un negozio in Italia.
  • Sdraiati, vorrei pestarti per vedere se realmente mi porti fortuna.
  • Dio sparse l’intelligenza con la pioggia, e tu quel giorno avevi l’ombrello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *