Frasi e aforismi sulla zia

Iscriviti al mio canale Youtube
Seguimi sulla mia Fanpage

frasi celebri e aforismi famosi sulla zia Si usa dire che la zia è una seconda mamma, nevvero?

Bene, visto che si tratta di una figura così importante andiamo un po’ a vedere alcune frasi e aforismi sulla zia.

Chi ha avuto la fortuna di averne una sa che ha potuto, in ogni momento, contare su una complice e una educatrice, un’amica e una persona severa, di quelle che cercano di mantenerti sulla giusta via.

Insomma, la zia ti ha voluto e ti vuole bene; siamo sicuri che troverai interessanti e giuste le frasi e gli aforismi che andremo ad elencare, ma nondimeno saremo ancora più contenti se, con il tuo contributo, riusciremo a rendere ancora più bella e accattivante questo post o, quantomeno, più completa e corposa la nostra lista.

In attesa, ecco a te le nostre

Frasi e aforismi sulla zia

  • Auguri e buona festa della zia a tutte le donne che impazziscono d’ amore per i loro nipoti. Essere zie è un dono, questo giorno per è voi. Da Huffington Post
  • Non siamo le loro mamme e neanche loro amiche. Siamo le zie, una combinazione vincente. Da Huffington Post
  • La felicità è amare tua zia come una sorella più grande.
  • Quei sorrisi! Certi sorrisi, quando sono diretti ad una zia, sono i migliori in assoluto. Da Huffington Post
  • Vedere che alle nipotine piacciono le borsette e i gioielli che avete messo da parte in attesa del momento in cui sarebbero cresciute abbastanza da apprezzarli. Da Huffington Post
  • Ognuno sogna uno zio in America. Ma se invece avesse una zia? Vale lo stesso? Massimo Bencivenga
  • La prima volta che vi chiamano “Zia” , in quel momento sapete di essere legate a loro per sempre. Da Huffington Post
  • Dio non poteva essere dappertutto, perciò ha creato le zie.
  • Se mi vizi sei la mia zia preferita.
  • Sentirsi dire: “Più su, zia! Fammi andare più in alto”, dalla voce di uno scricciolo su un’enorme altalena. Da Huffington Post
  • A trentacinque anni è ora di ritirarsi dalla corsa. Se esiste una corsa. Ne avevo fin sopra i capelli del mio impiego. Era già tardi, avevo quasi quarant’anni. Sarei morto di noia e di tristezza se non avessi ereditato inaspettatamente. È raro, ma ci sono ancora zii d’America, sempre che il mio non fosse l’ultimo. In ogni caso, nessuno dei colleghi della piccola azienda aveva un padre, un cugino o uno zio americano. Se ne mostrarono gelosi: figurarsi, non aver più bisogno di lavorare! E. Jonesco (a volte scritto anche Ionesco, l’autore di commedie e del teatro dell’assurdo. Tra le sue opere Rhinoceros)
  • Farete con loro tutte le cose che non avete mai fatto da bambine, oppure le stesse che facevate anche voi. In ogni caso, con loro è tutto molto più divertente. Da Huffington Post
  • E all’improvviso il ricordo mi è apparso. Quel gusto era quello del pezzetto di madeleine che zia Léonie la domenica mattina a Combray […] mi offriva dopo averlo inzuppato nel suo infuso di tè o di tiglio quando andavo a darle il buongiorno in camera sua. M. Proust
  • Cinquanta anni fa esisteva ‘a bella cosa. C’era sempre una zia che, se eravamo buoni, ci diceva: “mo a zia ti dà a bella cosa” e ci dava una caramella o un biscotto. L. De Crescenzo
  • Sfornare insieme i biscotti preparati seguendo la ricetta della nonna, affinché possano assaporare un amore che si tramanda da generazioni. Da Huffington Post
  • Alcune amiche, ogni tanto, si defilano da cene e drink scrivendo “Stasera faccio la zia”: portano i nipoti al cinema, al circo, a mangiare una pizza. Li viziano, li divertono, li guardano, appagano il loro desiderio “materno” e poi ritornano a mettersi i tacchi e a bere centrifughe allo zenzero.
  • Quando sarete invitati ai loro saggi, alle loro gare di skate, alle partite di calcio, alle recite scolastiche, ai diplomi. Non avranno alcuna idea che quei momenti sono molto più importanti per voi che per loro. Da Huffington Post
  • Diventerò zia! Questa espressione dovrebbe entrare di diritto tra quelle belluine e di dichiarazione di guerra. Massimo Bencivenga
  • C’è sempre una nipotina che vuole giocare con i vostri capelli. Da Huffington Post
  • Solo uno zia può regalare abbracci come una madre, mantenere segreti come una sorella, parlare d’amore come un’amica.
  • Quando andate a trovarli e vi corrono incontro per accogliervi con baci e abbracci e tante cose da dirvi e mostrarvi. Da Huffington Post
  • Dare loro un bacino sulla bua e rendersi conto che li fa sentire meglio davvero. Da Huffington Post
  • Quando vogliono che sia la zia a metterli a letto. Da Huffington Post
  • Anche le donne che, come me, non hanno figli faranno per sempre parte di una meravigliosa famiglia. La loro. La nostra. Da Huffington Post
  • In America sono state ribattezzate Pank (Professional Aunts no Kids), la cui antesignana è Zia Mame, la celebre protagonista del romanzo di Patrick Dennis. Addio quindi alla figura della “zitella” o a quella sgradevolissima della “signorina” che in alcuni paesi ancora rimane.
  • Le zie sono ovviamente molto più rilassate delle mamme iperattive e sono spesso le nuove “nonne” dei nipoti (soprattutto al nord). L. Bianchini
  • Sapere che un bambino (o un adolescente) si fida di voi e delle vostre opinioni abbastanza da confidarsi e chiedervi consiglio. Da Huffington Post
  • Fra qualche anno, vi racconteranno di un’esperienza vissuta insieme quando erano ancora piccoli. Magari si tratterà di qualcosa che avrete dimenticato ma vi renderete conto di aver contribuito attivamente alla loro felicità, più di quanto immaginavate. Da Huffington Post
  • Quando vi chiedono se potranno ancora tenervi per mano “anche quando saranno adolescenti” Da Huffington Post
  • Quando diventano timidi di fronte ad un estraneo e corrono a nascondersi dietro di voi. Da Huffington Post
  • Vestirsi di tutto punto per andare a mangiare fuori insieme in un ristorante elegante, per la loro prima volta. O forse saranno loro ad invitarvi ad uno sfarzoso “tea party” a casa, con una magica teiera in cui il tè sembra non finire mai e biscotti di plastilina che hanno “cucinato” solo per voi con la loro cucina giocattolo, vostro regalo del Natale scorso. Da Huffington Post
  • L’espressione sui loro volti quando aprono un regalo. Da Huffington Post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *